POTENZA – “Finalmente uno degli scarichi peggiori del parco fluviale in qualche modo smetterà di inquinare il fiume e il parco”.

Lo afferma in comunicato stampa l’assessore all’ambiente del Comune di Potenza, Alessandro Galella, riferendosi ad uno scarico individuato nella parte est del fiume prodotto da cause in fase di accertamento.

“Purtroppo – prosegue Galella – per decenni in troppi hanno scambiato il fiume per una fogna, nella convinzione che i reati ambientali fossero reati di serie D. La città ci chiede di cambiare profondamente la visione delle cose e noi lo stiamo facendo con ogni forza. Il Basento deve tornare il paradiso che era. Chi lo inquina deve smettere immediatamente di farlo e pagare i danni che ha procurato. Ci sono ancora diverse anomalie da capire, indagare e risolvere. Per questo nella prossima settimana insieme all’assessore regionale Gianni Rosa e alle forze dell’ordine, svolgeremo un sopralluogo accurato di tutto il tratto di fiume cittadino”, conclude Galella.